Progetto ricette in circolo.

doctaprint

Quando ero piccola non esisteva Facebook, esistevano però gli ” FB booklets”, piccoli libretti, intesi come insiemi di fogli, che giravano via posta fra amici di penna. 🖋️
A ogni stop su questi libretti veniva scritto qualcosa, cosa piaceva e cosa si collezionava, si aggiungevano adesivi e, se si cercavano nuovi amici di penna, si aggiungeva l’indirizzo.
A fogli pieni chi completava questo libretto lo rispediva a chi lo aveva fatto partire (sempre ben segnato in prima pagina).📑
Ne ho compilati tanti, ne ho creati parecchi, alcuni mi sono tornati indietro dopo aver fatto letteralmente il giro del mondo quando i social non erano nemmeno un’idea astratta.

(altro…)

Polpettone bolognese.

polpettone bolognese

Prima che il tempo si faccia troppo clemente, che le temperature si alzino ( nei giorni scorsi abbiamo già avuto un assaggio di primavera e mandorli e altri alberi sono fioriti in un lampo) per poi non scendere più per molti mesi, ho messo da parte tutti gli impegni per (ri)fare una ricetta che mi sta molto a cuore: il polpettone bolognese.

Se Bologna viene definita ” la grassa” non è solo per via di piatti noti ovunque come i tortellini: “la grassa” indica anche la tendenza a voler migliorare, ingolosire, arricchire piatti di uso comune, spesso di provenienza modesta e fatti tritando e mescolando quello che rimaneva in cucina fra ritagli di carne e verdure, a volte persino uova bollite.

È il caso del polpettone che, con aggiunta di mortadella, Parmigiano, noce moscata e una copertura di pangrattato prende la cittadinanza onoraria del capoluogo emiliano.

Per non deludere proprio nessuno, anche i più pignoli che potrebbero definirlo ” troppo asciutto”, si veste di una salsa vellutata e delicata che non è altro che una besciamella molto lenta.

Come per tutte le ricette tradizionali gli ingredienti e, a volte, la preparazione del polpettone possono subire variazioni se non addirittura stravolgimenti: non garantisco quindi che questa sia l’unica versione del polpettone bolognese che troverete nel web ma garantisco che il suo sapore, il suo bilanciamento, la salsa d’accompagno, rendono questo polpettone un piatto degno della tavola della domenica, un piatto che non sfigura al confronto con blasonati rollè o polli arrostiti.

Nelle foto che corredano il post non vedete né la copertura di pangrattato né la salsa di accompagnamento (la mortadella però c’è!): ho fatto questo buon polpettone in un qualsiasi giorno infrasettimanale e l’ho ” alleggerito” perché, come al solito, durante la settimana cerchiamo di contenere le calorie ( ah, bastasse!); anche così è comunque molto buono e saporito e vale, da parte vostra, un tentativo e un pensiero a Bologna!

Bando alle ciance e veniamo alla ricetta e al procedimento:

Print Recipe
Polpettone bolognese.
Istruzioni
  1. In una ciotola mettete la carne, la mortadella tritata, il Parmigiano Reggiano e il pangrattato; impastate con le mani in modo che tutti gli ingredienti si mescolino bene .Aggiungete le due uova, aggiustate di sale e pepe e aggiungete noce moscata a piacere: solitamente io abbondo, amo che si senta distintamente il sapore. Amalgamate di nuovo gli ingredienti e formate un polpettone dandogli una forma cilindrica allungata.
  2. Rotolate il polpettone nel pane grattugiato extra fino a ricoprirlo completamente poi fatelo rosolare nell'olio caldo dentro a una padella capiente fino a che non è dorato in ogni sua parte.
  3. Per aiutarvi a girarlo usate due spatole da cucina o due cucchiai, l'importante è che non si rompa.
  4. In un’altra casseruola adatta alla cottura in forno fate sciogliere il burro poi metteteci il polpettone.
  5. Fate cuocere in forno statico preriscaldato a 180 °C per circa trenta minuti girandolo a metà cottura.
  6. Aspettate che si raffreddi leggermente prima di tagliare le fette o si sbriciolerà.
  7. Per fare la salsa: sciogliete su fuoco moderato il burro, aggiungete la farina setacciandola e mescolate (questo in termini tecnici si chiama Roux).
  8. Aggiungete il latte molto lentamente in modo che non si formino grumi, mescolate continuamente fino a che la salsa non si addensa (ma non troppo, serve lenta per nappare il polpettone).
  9. Aggiustare di sale e di noce moscata.
  10. Può essere conservata in frigo, basta scaldarla prima di servirla sul polpettone.

polpettone bolognese

 

 

Crescenta al Gorgonzola.

Qualcuno ha parlato di primavera?

Stamattina era così freddo che, per la prima volta da quando la possediamo, dodici anni, la macchina non voleva saperne di partire.

Alla fine ha fatto la brava ma questo da’ la misura del freddo che sta facendo in questi giorni: oggi segnavamo -7°C.

Ieri, giorno in cui abbiamo rogitato, nevone, scuole chiuse, il caos; siamo comunque riusciti a fare tutto quel che dovevamo fare, ci metteremo un po’ ad entrare ma la casa dei sogni è nostra!

Non vedo l’ora di cucinare in quella bellissima cucina e di trovare nuovi angoli e nuove sfumature di luce per fotografare!

Quanto faceva freddo usciti dal notaio?

Guardate la barba di mio marito!

(altro…)

Cheesecake classica al forno.

Cheesecake classica al forno.

La febbre è passata, sono tornata al lavoro, ad allenarmi, a fare tutto quello che devo fare.

Sono stanca ma felice, se c’è qualcosa che odio è l’inattività forzata.

Ho passato una settimana piena e un week end bellissimo a base di birra: venerdì festa per i vent’anni di birra Amarcord e sabato Beer Attraction, una delle fiere più importanti in Italia per quel che riguarda la birra e il mondo brassicolo.

Sono appuntamenti che aspettiamo da tanto e ce li siamo goduti al massimo e con la migliore compagnia possibile.

Al party Amarcord c’erano bravissimi attori ad interpretare Fellini, la Gradisca, la Volpina e tutti i personaggi femminili che hanno ispirato le birre.

Ho la fortuna di avere una bellissima foto col maestro “in persona”. 😀

party dna amarcord

Parliamo ora di questa torta, un classico a casa mia, la cui ricetta mi è stata passata tanti e tanti anni fa da mia zia Katia; nel vecchio blog, infatti, questa ricetta si chiamava ” Cheesecake della zia Katia” ma a livello di SEO il nome non era il massimo quindi oggi la pubblico con un nome più adeguato: cheesecake classica al forno.

(altro…)

Ciambellone al pistacchio variegato al cioccolato.

Ciambellone al pistacchio variegato al cioccolato.

Dopo Lorenzo malato, dopo Andrea malato, ovviamente ora tocca a me.

Da anni non avevo febbre oltre i 39°C, ho avuto due giorni in cui ero veramente a pezzi, con un mal di testa così forte da essere preoccupante.

Per fortuna oggi sto un poco meglio, riesco almeno a stare sul divano e a tenere gli occhi aperti.

Visto che non riesco a fare molto in casa almeno mi metto avanti con le pubblicazioni sul blog visto che ho diverse ricette da portare alla vostra attenzione.

Oggi vi parlo di questo ciambellone al pistacchio variegato al cioccolato, una ricetta che ha molti anni, è stata pubblicata sul vecchio blog e con la quale ho vinto, penso ormai 8-9 anni fa, un concorso di una nota marca di creme e prodotti dolci e che è stata presente nel loro mini ricettario, dentro ogni confezione di crema spalmabile, per diverso tempo.

(altro…)

Piadina romagnola tradizionale.

Piadina romagnola tradizionale.

Febbraio è un mese corto ma intenso: ci sarà il Beer Attraction e abbiamo già gli accrediti, ci sarà una festa per i 20 anni di birra Amarcord alla quale teniamo molto a partecipare, c’è in ballo un pranzo in un bellissimo ristorante bolognese…

E io sono bloccata a casa con un marito preda dei peggiori virus influenzali (si, al plurale) e sto aspettando, come un condannato, il mio turno perché non è possibile io la scampi così facilmente.

Ora è venerdì sera, di solito a quest’ora facciamo aperitivo a base di birra e formaggi se siamo a casa, invece oggi sto guardando Law & Order e scrivo al pc.

Poco male, più tempo per il blog inteso come stesura articoli: dubito avrò modo di mettermi in cucina e se anche lo facessi non avrei nessuno da sfamare visto che qui si va avanti a tazze di tè e biscotti secchi.

(altro…)

Churros spagnoli.

Churros spagnoli.

Conoscete la serie ” City bakes” di Paul Hollywood?

È in onda il lunedì sera sul canale 33, Food Network.

Ho diversi libri di Paul e ho fatto diverse ricette tratte da questi che ho anche postato sul blog perché riescono sempre più che bene: i cupcakes alla Guinness per un passato San patrizio, questa deliziosa torta di noci e anche il pane alla soda, uno dei primo post su questo blog ma non avevo mai visto il programma, che credo sia abbastanza recente.

Mi è capitato di vederlo una sera che Lore aveva la febbre e voleva stare accoccolato con me sul letto a vedere la tv ed è stato amore a prima vista: amore scontato per me visto che è un programma che mostra grandi città europee e le loro migliori panetterie e pasticcerie, meno scontato per Lore che però è rimasto incantato e ora mi chiede sempre di vedere City bakes assieme.

(altro…)

L’ABC della merenda dolce.

Forse ricordate che qualche tempo fa vi ho parlato dell’ABC della merenda  creato da #Parmareggio.

Vi ho detto come Lorenzo apprezzi questo tipo di snack e di come questo mi sollevi perché altrimenti nel pomeriggio sarebbe capace di mangiare qualunque schifezza capiti a tiro.

Come tutti i bambini però Lorenzo si annoia presto, anche delle cose che gli piacciono quindi variare è la chiave ( che si parli di cibo, giochi, attività…).

Per fortuna Parmareggio è sempre sul pezzo e, grazie al supporto di un esperto in nutrizione come il Dottor Giorgio Donegani, ha creato un’alternativa alla merenda salata: un ABC della merenda che si differenzia dagli altri sul mercato perché dolce ma comunque sempre equilibrata e ricca di calcio e vitamine.

(altro…)

Tortini di cioccolato con cuore fondente.

 

Tortini di cioccolato con cuore fondente.

Avete notato un sospettoso aumento di cuori, rose, colori rosso e rosa nelle vetrine?

È di nuovo quel periodo dell’anno, è di nuovo * San Valentino*.

È una festa che non mi ha mai toccato più di tanto, non mi interessa fare o ricevere regali, non mi interessano i fiori, se il marito vuol proprio farmi felice può portarmi al ristorante o a fare un week end gastronomico. 🙂

Sono monotematica?

Mi rendo conto però che molti invece tengono tantissimo al 14 febbraio, molti trovano questo giorno l’occasione giusta per darsi da fare ai fornelli più del solito, organizzare cenette, regalare dolci…

E chi sono io per scoraggiare chi è tanto volenteroso?

(altro…)

Crumble salato di spinaci.

Contorni, Ricette | 27 gennaio 2018 | By

Crumble salato di spinaci.

Arrivo anche questa volta all’ultimo secondo per lo scambio ricette delle Bloggalline.

E dire che a questo giro avevo tempo, ben due mesi; come al solito avevo scelto la ricetta appena usciti gli abbinamenti poi…

Poi il lavoro, il Natale, la febbre, i compiti delle vacanze, i giri per la casa… E due mesi son passati in un lampo.

Però sono sul pezzo e sono soddisfatta della mia scelta e della mia variazione: se Marta, la mia abbinata, aveva scelto di fare un crumble con verdure estive io l’ho fatto con gli spinaci.

Come sempre evito di rifare una ricetta pari pari se posso perché credo sia inutile riempire il web di ricette- fotocopia, un pizzico di originalità è sempre meglio secondo la mia opinione.

(altro…)