Loading...
Browsing Category

Pane e non solo

Casatiello napoletano.

Casatiello napoletano.

Si avvicina la Pasqua, anche se quest’anno viene abbastanza tardi; mi sono messa d’impegno per postare per tempo, almeno una volta, una ricetta ” a tema”: non riesco mai a stare sul pezzo, che sia Natale, Carnevale, Ferragosto io posto sempre tutto sfasato.

Come ho fatto quest’anno ad arrivare così per tempo con la ricetta del casatiello?

Facile, l’ho fatto l’anno scorso e non son mai riuscita a pubblicarlo!! 🙁

Che vergogna.

🙂

Pane in cassetta alla birra.

Pane in cassetta alla birra.

Sono di nuovo online con una ricetta dedicata alla birra: il pane in cassetta alla birra.

Sempre in collaborazione coi miei fidi amici di Cantina della Birra questa volta ospito la ricetta sul mio blog; come sempre la scoperta della birra assegnatami, la fase di brainstorming per individuare la ricetta adatta, la sperimentazione e l’assaggio mi hanno divertito tantissimo.

Ho avuto il piacere di provare la bohemian pils di Birra Mastino, la 1291.

Perché 1291? Perché è l’anno di nascita di Cangrande della Scala, signore di Verona dal 1308 al 1311.

Una birra a bassa fermentazione, molto fresca al palato ma anche aromatica grazie all’impiego di luppoli Tettnanger e Mittelfrüh; ha una schiuma corposa, quasi pannosa, è piacevolissima da bere e a casa ci siamo un po’ litigati le bottiglie.

Crescenta al Gorgonzola.

Qualcuno ha parlato di primavera?

Stamattina era così freddo che, per la prima volta da quando la possediamo, dodici anni, la macchina non voleva saperne di partire.

Alla fine ha fatto la brava ma questo da’ la misura del freddo che sta facendo in questi giorni: oggi segnavamo -7°C.

Ieri, giorno in cui abbiamo rogitato, nevone, scuole chiuse, il caos; siamo comunque riusciti a fare tutto quel che dovevamo fare, ci metteremo un po’ ad entrare ma la casa dei sogni è nostra!

Non vedo l’ora di cucinare in quella bellissima cucina e di trovare nuovi angoli e nuove sfumature di luce per fotografare!

Quanto faceva freddo usciti dal notaio?

Guardate la barba di mio marito!

Piadina romagnola tradizionale.

Piadina romagnola tradizionale.

Febbraio è un mese corto ma intenso: ci sarà il Beer Attraction e abbiamo già gli accrediti, ci sarà una festa per i 20 anni di birra Amarcord alla quale teniamo molto a partecipare, c’è in ballo un pranzo in un bellissimo ristorante bolognese…

E io sono bloccata a casa con un marito preda dei peggiori virus influenzali (si, al plurale) e sto aspettando, come un condannato, il mio turno perché non è possibile io la scampi così facilmente.

Ora è venerdì sera, di solito a quest’ora facciamo aperitivo a base di birra e formaggi se siamo a casa, invece oggi sto guardando Law & Order e scrivo al pc.

Poco male, più tempo per il blog inteso come stesura articoli: dubito avrò modo di mettermi in cucina e se anche lo facessi non avrei nessuno da sfamare visto che qui si va avanti a tazze di tè e biscotti secchi.

Cassoni olandesi.

cassoni olandesi

cassoni olandesi

Dopo secoli ho realizzato un’altra tappa del mio “giro del mondo in ottanta cassoni”.

Questa volta, complice un incontro con alcuni ragazzi romagnoli che si propongono di riportare nella zona la coltivazione della canapa, che ha una lunga tradizione, il paese che mi ha ispirato è l’Olanda.

L’ accomunare la canapa alla cannabis e quindi all’Olanda è un attimo ma, naturalmente, la canapa che ho usato io è sotto forma di farina e le foglie fresche che vedete in foto vengono da una piantina (già morta, il mio pollice nero non perdona mai) i cui semi sono certificati con un THC inferiore al 2% quindi perfettamente legali anche nel nostro paese.