Loading...
Browsing Category

Pane e non solo

Pagnotta di Pasqua di Sarsina.

Pagnotta di Pasqua di Sarsina.

In super ritardo anche quando l’isolamento sociale ti lascia senza impegni di sorta!

Sono grandiosa…

In realtà fra pulizie, pasti per tutti, spese che durano ore e ore, aiuto compiti e organizzazione dell’attività didattica online non è che io sia poi così libera.

Avrei potuto aspettare un anno per pubblicare questa pagnotta di Pasqua tipica della Romagna ( ma che non avevo mai provato!) ma ho pensato che no, non è proprio il caso, questa pagnotta è buonissima e abbastanza semplice da fare quindi non vedo perché si debba fare solo per Pasqua…

Cornetti sfogliati tipo bar.

Cornetti sfogliati tipo bar.

Questa ricetta è sempre stata nella mia lista dei farò.

Non mi è sempre mancato il tempo, molte volte ho rinunciato perché la ritenevo non alla mia portata: troppo difficile.

Queste giornate infinite, la noia, il bisogno di dire di aver fatto qualcosa, anche di piccolo, mai fatto prima mi hanno dato il coraggio di provare e per fortuna oserei dire!

Lievito di birra fatto in casa e lievitazioni alternative.

lievito di birra

In questo momento tutti abbiamo problemi.

Problemi di diverso tipo, a diversi livelli di gravità ma in generale possiamo dire che il nostro mondo, e vale per tutti su questo pianeta, ha subito uno scossone immenso e ognuno di noi tampona lo stress che deriva da questo come può.

Molti si sono buttati sugli impasti: dal pane alla pizza arrivando ai dolci e questo ha scatenato una corsa ai lieviti senza precedenti.

Sugli scaffali lievito di birra fresco e secco sono stati i primi a sparire, l’ultima volta che sono andata non c’era nemmeno più il lievito per dolci, era rimasta solo l’ammoniaca ( che pochi usano ma che è un ottimo agente lievitante, specialmente per i biscotti ” inzupposi”).

Pane tigrato o tiger brot.

Come potete tutti immaginare i giorni appena passati sono stati difficili: scuole chiuse, supermercati in tilt, ansie diffuse e generalizzate.

Purtroppo al momento di tutto questo non si vede la fine e, probabilmente, certe misure andranno mantenute a lungo con tutto quello che ne consegue.

Nel caos di dover riorganizzare una routine con un bambino sempre a casa ( che viene al lavoro con noi visto che non lavoriamo a contatto col pubblico ma che si annoia tremendamente) che deve però in ogni caso fare compiti e portarsi avanti con lo studio ho trascurato un po’ il blog.

Cassoni indiani.

Cassoni indiani.

Oggi è Santo Stefano e io sono satolla.

Tutte le tradizioni delle feste sono state rispettate, compreso il tè pomeridiano come la best friend per digerire quanto mangiato ieri a Ferrara dai miei zii e oggi con la famiglia di mio marito a Rimini.

Ora sono sola sul divano dei suoceri quindi ho deciso di mettere mano al blog, anche se ho ben poca voglia di pensare al cibo!

Ho, tuttavia, ancora parecchie ricette che ho fatto ma non ho pubblicato ed è forse il caso di usare queste ore di relax per sfoltire il mucchio.