fbpx
Loading...
Monthly Archives

Novembre 2017

Polpette aromatiche ai legumi.

Polpette aromatiche ai legumi.

Arrivo sul filo del rasoio per questo scambio ricette delle Bloggalline.

Da quando mi son iscritta a oggi, pur essendo passato circa un mese, abbiamo mosso montagne.

Non dico a che proposito per scaramanzia, forse a breve avrò grandi novità ma al momento andiamo avanti come se nulla fosse. 🙂

Questo mese mi è arrivato in sorte, da spulciare, il blog di Sandra, Dolce Forno.

Un blog, ricco, pieno di ricette e foto molto belle, ho avuto indecisione all’inizio sulla ricetta da scegliere, poi ho deciso e dopo…

BOOM!

Tortini light ricotta e zucca.

Tortini light ricotta e zucca.

Un’altra ricetta alla zucca, che non si dica che non sento l’autunno!

Questa, poi, è una ricetta speciale, è la prima dello “scambio ricette” di #IFBCX.

Cos’è IFBCX?

È l’hashtag ufficiale del gruppo Facebook International Food Blogger Cooperative, un gruppo dove food blogger di tutto il mondo si conoscono, supportano, condividono idee, informazioni e altro.

Qualche tempo fa ho proposto l’idea dello scambio ricette come già faccio con le ragazze di Bloggalline.

Cosa sono i vini integralmente prodotti?

chianti classico

Su questo blog leggete sicuramente più spesso di birra che di vino ma forse non sapete che la birra è un amore recente, fino a qualche anno fa bevevo esclusivamente vino, preferibilmente rosso.

Continuo ad apprezzarlo, bevendo sempre responsabilmente, specialmente nella stagione fredda.

La prima volta che ho sentito l’espressione “ vini integralmente prodotti” mi sono chiesta cosa volesse dire, se fosse una forma di coltivazione particolare: come dicevo il vino mi piace ma non sono un’intenditrice né ho esperienza dei metodi di produzione.

La pinza bolognese.

pinza bolognese

Nella mia corsa al post oggi scrivo di qualcosa che mi è particolarmente caro: la pinza bolognese, uno dei dolci preferiti in assoluto del mio papà.

La pinza non è un attrezzo, nè da meccanico nè da estetista, la pinza è il più classico dei dolci da credenza della mia città, preparato anticamente per le feste di Natale oggi si può trovare dal fornaio e nelle pasticcerie tutto l’anno.

È una ricetta così antica che se ne trova traccia in un volume del 1644 ( L’economia del cittadino in villa).

Pare che il termine “pinza” derivi dal rotolo di pasta che stringe il ripieno, ripieno che, tradizionalmente, è a base di mostarda bolognese ( anche detta marmellata nera).