Loading...
Browsing Tag

cucina etnica

Pancakes allo yogurt aromatizzati all’arancia.

pancakes allo yogurt

Eccomi di nuovo in pista, provo a recuperare quanto perso in mesi e mesi di inattività ma questo non è esattamente un momento in cui ho tempo libero…

Già normalmente sono oberata, da ora ad almeno fin dopo Natale respirare sarà un miracolo.

Una sola parola, anzi no, facciamo due: MURATORI e TRASLOCO.

Pensatemi con affetto, vi lascio un’ immagine di mio marito mentre parla coi muratori:

verdone

Biblioteca golosa contest.

biblioteca golosa contest

 

In questi giorni di affanni e cose irrinunciabili da fare, che però vorrei rimandare, mi prendo qualche minuto per partecipare a un contest che sembra mi sia stato cucito addosso da tanto è perfetto per me ( e non escludo che la dolce Betulla, in quanto anima affine, mi abbia pensato quando ha deciso di indire questo concorso).

Si chiama Biblioteca golosa contest e ci chiede di parlare della nostra personale biblioteca culinaria: mi sento molto ferrata sull’argomento!

Visto che in diversi post vi ho parlato di questa mia passione, visto che in molti casi le ricette che propongo vengono da qualche libro in mio possesso, mi sembra giusto oggi parlarvi di quella che è una vera e propria collezione.

Cheesecake classica al forno.

Cheesecake classica al forno.

La febbre è passata, sono tornata al lavoro, ad allenarmi, a fare tutto quello che devo fare.

Sono stanca ma felice, se c’è qualcosa che odio è l’inattività forzata.

Ho passato una settimana piena e un week end bellissimo a base di birra: venerdì festa per i vent’anni di birra Amarcord e sabato Beer Attraction, una delle fiere più importanti in Italia per quel che riguarda la birra e il mondo brassicolo.

Sono appuntamenti che aspettiamo da tanto e ce li siamo goduti al massimo e con la migliore compagnia possibile.

Al party Amarcord c’erano bravissimi attori ad interpretare Fellini, la Gradisca, la Volpina e tutti i personaggi femminili che hanno ispirato le birre.

Ho la fortuna di avere una bellissima foto col maestro “in persona”. 😀

party dna amarcord

Parliamo ora di questa torta, un classico a casa mia, la cui ricetta mi è stata passata tanti e tanti anni fa da mia zia Katia; nel vecchio blog, infatti, questa ricetta si chiamava ” Cheesecake della zia Katia” ma a livello di SEO il nome non era il massimo quindi oggi la pubblico con un nome più adeguato: cheesecake classica al forno.

Red velvet cake, ricetta di Lorraine Pascale.

red velvet cake

Finalmente torno a postare e torno a farlo alla grande con una torta famosissima, la red velvet cake: sconosciuta o quasi in Italia fino a una manciata di anni fa ora, grazie ai format televisivi americani sulla pasticceria e la diffusione della moda per i dolci made in U.S.A. si trova ai matrimoni, alle feste di compleanno e in molte altre occasioni.

Nel corso del tempo ho provato diverse ricette, alcune migliori di altre ma tutte con un difetto: la torta rimaneva troppo bassa, così bassa che dovevo farne due per farcirla nel mezzo.

Come vedete dalla foto con la ricetta di Lorraine Pascale ho risolto; unico dettaglio da rivedere è fare uno strato di farcitura in più perché con una torta così alta uno strato solo è poco, anche se generoso.

Cassoni olandesi.

cassoni olandesi

cassoni olandesi

Dopo secoli ho realizzato un’altra tappa del mio “giro del mondo in ottanta cassoni”.

Questa volta, complice un incontro con alcuni ragazzi romagnoli che si propongono di riportare nella zona la coltivazione della canapa, che ha una lunga tradizione, il paese che mi ha ispirato è l’Olanda.

L’ accomunare la canapa alla cannabis e quindi all’Olanda è un attimo ma, naturalmente, la canapa che ho usato io è sotto forma di farina e le foglie fresche che vedete in foto vengono da una piantina (già morta, il mio pollice nero non perdona mai) i cui semi sono certificati con un THC inferiore al 2% quindi perfettamente legali anche nel nostro paese.