Roseo Euroterme Wellness Resort

Ròseo Euroterme Wellness Resort, recensione.

roseopiscina

(foto dalla pagina Facebook dell’hotel.)

Per il lungo week end primaverile appena passato, che sembrava in verità più autunnale come temperature, ci siamo regalati qualche giorno fuori casa, in famiglia.

Non volevamo andare lontano, desideravamo rilassarci e riposare.

Abbiamo scelto il Ròseo Euroterme Wellness Resort a Bagno di Romagna.

Sulla carta il posto aveva tutti i servizi e le qualità che cercavamo e, dopo esserci stati, posso dire che le aspettative non sono state disattese.

Faccio una piccola precisazione: come quasi sempre quando sono fuori ho portato con me la reflex ma in questi giorni non l’ho mai usata preferendo dedicarmi alla mia famiglia e anche a causa del tempo umido e piovoso che non mi ha permesso di scattare all’aperto.

Fortunatamente il cellulare salva la blogger, ho pubblicato diverse foto in tempo reale sul mio profilo Instagram e ho corredato questo post con alcune di quelle immagini, anche se non hanno nemmeno lontanamente la risoluzione e la piacevolezza delle foto fatte con la macchina.

L’hotel Euroterme è situato a Bagno di Romagna, un paesino piccolo e immerso nel verde non distante da Cesena famoso per le sue fonti termali, il posto ideale per trovare pace e tranquillità.

L’attrattiva principale è data certamente dalla piscina, metà interna metà esterna, con acqua calda e innumerevoli cascate e bocchette idromassaggio; per entrare in acqua c’è una comoda e larga pedana digradante, lungo tutti i bordi ci sono dei corrimano, pedana anche fra la piscina “dei grandi” e quella per i bambini il cui fondo è antiurto.

Una piscina quindi veramente accessibile e godibile senza contare i molti lettini esterni ed interni, i molti braccioli e tubi di galleggiamento a disposizione di tutti, il percorso vascolare caldo/freddo, la palestra con vista sulla vasca esterna ed attrezzature Technogym.

Pulizia impeccabile e personale sollecito ( Lore giocando ha sbattuto il labbro, si è fatto un piccolo taglietto, giusto il tempo di dirlo e abbiamo avuto ghiaccio secco, fazzoletti e supporto per qualsiasi cosa).

La spa, il centro estetico e le cure termali sono molto grandi e ben organizzate, anche in giorni di afflusso notevole come il ponte del 25 Aprile siamo riusciti a trovare spazio per qualche trattamento anche all’ultimo momento (meglio sempre pianificare eh, non imitateci).

La camera (superior) dove siamo stati non è grande ma è funzionale, un bagno con la doccia ampia, termosifone dove è possibile far asciugare costumi e altro, un kit completo di ciabatte, accappatoio e borsa impermeabile comodissima sia per la piscina che per la spa; materassi comodi, Sky completo in tv (per la gioia del marito che si è guardato la partita) e il dolce rumore del Savio che scorre fuori dalla finestra.

Ogni mattina è a disposizione il programma della giornata e, accanto ad attività dinamiche come aquagym e nordic walking, ci sono degustazioni di vini e birre, intrattenimenti serali.

Il sabato, nel tardo pomeriggio, ci siamo concessi una degustazione nella bellissima zona dedicata vicino al bar, siamo stati guidati nell’assaggio di vini diversi provenienti da una cantina locale, Podere Palazzo, di cui abbiam apprezzato particolarmente il rosso Don Pasquale, abbinati a un tagliere ricco di proposte di un locale salumificio, il Fumaiolo, che produce un lombo e dei salamini sott’olio che mi hanno fatto impazzire ( ho portato a casa quattro barattoli) e che fa anche piadine, tortelli sulla lastra (tipici della zona e gustosissimi).

degustazione/ tasting

Nei periodi di punta è disponibile un baby club per bambini dai 4 anni dalle 9.30 del mattino alle 9.30 della sera: Lorenzo, che è uno che ama tantissimo la compagnia degli altri bambini, ci ha letteralmente abbandonato per tutta la vacanza tranne per i momenti in piscina.

Devo ringraziare Davide, l’animatore, e le ragazze dello staff che non solo fanno giocare i bambini senza interruzione, raccontano storie, li accolgono nella deliziosa casetta di Gnomo Mentino ma li tengono, se si raggiunge il numero necessario anche a pranzo e a cena in una saletta tutta per loro con un menu a prova di bambino inappetente.

Dato che ho accennato al cibo veniamo a un altro dei punti forti dell’hotel: la cucina.

La scelta è molto ampia a tutti i pasti, a colazione c’è solo l’imbarazzo della scelta fra dolce e salato, (una menzione speciale per le piccole ciambelline fritte che di solito non amo ma che sono così morbide che non si può dire di no), c’è l’angolo bimbi con Nesquick, Nutella e confettini colorati, latte di tutti i tipi, i banchi dove servirsi sono disposti strategicamente in modo da non creare file o ressa, ciò che finisce viene rimpiazzato velocemente e i tavoli sparecchiati in un attimo: in questo modo anche nei momenti di maggior afflusso di persone ci si può godere una colazione perfetta ( dovrebbe essere scontato ma nella mia esperienza alberghiera non è sempre così purtroppo).

A pranzo e a cena oltre a una grande varietà di antipasti ci sono sempre tre primi piatti, due minestre o zuppe, tre secondi e relativi contorni; non mancano mai scelte vegetariane o vegane e scelte light, forte la presenza di piatti di pesce (che noi gradiamo molto, Lorenzo si è mangiato tre piatti filati di strozzapreti alle cozze).

Il buffet dei dolci è un viale dei peccati, cannoli, pannacotta, meringata, tiramisu.

Ho amato molto la cura con cui introducono nel menu la cucina tradizionale romagnola, la presenza di piatti per nulla scontati come il latteruolo (dolce romagnolo), la ciambella tipica (non ho la foto di mio marito che in barba ad ogni galateo la “puccia” nel vino ma vorrei averla), la piada e i cappelletti.

Le foto del cibo non sono molte ma nessuno ama trovarsi davanti al buffet una tizia che ferma la coda per scattare. 🙂

piadina romagnola

 

stove

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>