Panini cacio e pepe.

Panini cacio e pepe.

Panini cacio e pepe.

Inizialmente questa ricetta doveva essere il mio contributo al contest ” RinfrescaMI” indetto dal Molino Dallagiovanna ma, per colpa di una mia distrazione (è un periodo intenso e la mia testa perde colpi e faccio scemenze tipo coi cassoni tedeschi), ho mancato di fotografare il sacco della farina con la ricetta e ormai questi panini sono solo un ricordo per cui…

Per cui posto la ricetta, che merita, mentre per il contest ho già ideato qualcosa di diverso che però dovrete aspettare un po’ per vedere su queste pagine.

(altro…)

Crostini misti per una cena informale.

crostini misti

Credo che questa ricetta aspetti di essere postata da quando ho aperto il blog, ovvero dal 2006.

Non è certo un piatto difficile, non prevede ingredienti introvabili o lunghe preparazioni…

E allora?

E allora i crostini da noi in Romagna si mangiano fuori, al pub o all’osteria, a casa si fanno di rado e quando si fanno vanno mangiati caldi e non ne avanza mai uno per una foto.

Come fotografare una tigre albina insomma.

(altro…)

Crackers di mais versione Halloween.

Crackers di mais versione Halloween/ Cornmeal scary crackers.

Crackers di mais versione Halloween/ Cornmeal scary crackers.

Halloween, la mia festa preferita, si avvicina e anche quest’anno volevo postare qualcosa a tema ma questo mese sono molto impegnata in cose bellissime come un week end a Lubiana e il Lucca Comics & Games quindi ho voluto dare un tocco “mostruoso” a una ricetta che volevo e dovevo postare per il mensile scambio delle Bloggalline.

Questo mese mi è toccato in sorte il blog di Gabriella, Zucchero and Cannella, pieno di idee sfiziose, specialmente pane e lievitati.

Ho scelto di fare dei crackers  perchè era da un po’ che volevo provare questa preparazione.

(altro…)

Scones con patate.

Scones con patate/ Potato scones.

Scones con patate/ Potato scones.

 

Arrivo oggi, dopo il primo pomeriggio con compiti da fare a casa, stremata.

Ho urlato più del sergente Hartman; prima di criticare i miei metodi pedagogici vi invito a valutare il fatto che lui, la Montessori, se la mangerebbe a colazione.

E’ assolutamente impermeabile a qualsiasi metodo non coercitivo; all’inizio non sembra, all’inizio è pieno di buone intenzioni e voglia di fare bene, ma quando i compiti sono più di quelli che lui ritiene opportuno inizia la tragedia.

Ogni genitore sogna un certo futuro per i propri figli, ha preferenze riguardo gli studi, l’eventuale carriera: io mi limito, dopo oggi, a sperare in un livello minimo di alfabetizzazione. 

(altro…)

Tarte tatin salata alle cipolle rosse.

Tarte tatin salata alle cipolle rosse/ Salty tarte tatin with red onions.

Tarte tatin salata alle cipolle rosse/ Salty tarte tatin with red onions. 

Come sapete bene se mi seguite con un po’ di costanza amo molto mescolare cucine diverse, usare spezie non comuni alle nostre abitudini, modificare e incrociare piatti provenienti da parti del mondo lontane fra loro.

Questo mio modo di intendere il cibo deriva probabilmente dalle mie prime esperienze fuori di casa: ho abitato a Rimini per qualche anno quando studiavo, ho diviso case con molte persone diverse, ragazzi del sud Italia, ragazze inglesi, ragazzi greci, siculo-venezuelani.

Il momento del pasto era sempre un buffo mix di dolmades, tagliatelle e Marmite.

(altro…)

Panini al latte.

Panini al latte/ Milk buns.

Panini al latte/ Milk buns.

 

 La mia lotta coi lievitati prosegue.

Non sono mai troppo soddisfatta di come mi vengono, che io usi lievito di birra o madre; forse sono io troppo severa con me stessa, forse devo semplicemente insistere per migliorarmi.

Questi piccoli panini al latte sono indiscutibili a livello di ricetta perché questa viene niente meno che da Gino Fabbri; ho solo cambiato il modo di formarli e la dimensione per pura comodità personale.

(altro…)

Brezel con lievito madre/ Brezels with surdough.

brezel/ prezel

IMG_6427

SCROLL DOWN FOR ENGLISH POST.

Mi sono concessa un piccolo tentativo di panificazione lo scorso week end: da troppo tempo Brienne, la mia pasta madre, giaceva in frigo inutilizzata.

Non avevo voglia di pane o di pizza, volevo qualcosa di sfizioso, che si conservasse per qualche giorno: da tempo fantasticavo di provare a fare i brezel e, trovata una ricetta con lievito madre, mi son messa a impastare con l’aiuto di Lore che ama tantissimo essere incaricato della gestione della planetaria.

I brezel ( o prezel a seconda delle regioni in cui viene preparato) è un tipo di pane che alcuni riconducono ai monasteri della Francia e del Nord Italia dove i monaci, con avanzi di impasto, ricavavano striscioline intrecciate a guisa di mani giunte in preghiera.

Erano un premio per i bambini che imparavano a memoria preghiere e versi della Bibbia, per questo motivo si chiamavano “pretiola”, piccoli premi, ricompense.

(altro…)

Cassoni di segale con ripieno inglese/ Rye flatbread turnovers with English filling.

Cassoni di segale con ripieno inglese/ Rye flatbread turnovers with English filling.

IMG_5804

SCROLL DOWN FOR ENGLISH POST

A Capodanno ho avuto il tempo e il supporto della migliore amica per proseguire con il mio “giro del mondo in 80 cassoni”.

Dopo i cassoni islandesi, il mio primo esperimento, quelli francesi e quelli americani oggi approdiamo in Inghilterra.

Amo quel paese, ho diversi amici che vi abitano, ho condiviso un appartamento all’università con una ragazza londinese e, per quanto cappuccino e cornetto siano un  pasto di tutto rispetto, l’ English breakfast per me è il massimo quindi i cassoni li ho riempiti con un riassunto di questa abbondantissima colazione.

(altro…)

Danubio salato/ Stuffed bread balls.

Danubio salato/ Stuffed bread balls.

IMG_5542

SCROLL DOWN FOR ENGLISH POST.

 Siete tutti satolli e io lo so.

La Vigilia, Natale e Santo Stefano hanno sicuramente lasciato il segno sulla bilancia di tutti.

Noi siamo già tornati al cibo virtuoso e al movimento ma sappiamo che il 31 incombe.

Noi, come ogni anno, lo passeremo a casa con “ospiti selezionati” (sorella e amica) e concentreremo tutta la serata sul cibo provando nuovi piatti.

(altro…)

Soda bread segale e castagne/ Chestnut & rye soda bread.

bread4

SCROLL DOWN FOR ENGLISH POST.

Sono ancora nel pieno di questo lungo ponte ma domani mattina Lore torna a casa col suo carico di calendari dell’avvento e (spero) senza tosse e raffreddore che sono un classico del rientro dai nonni.

Utilizzo quindi questo scampolo di tempo per bermi una bella tazza di tè serale e portarmi avanti con i post e non solo: oggi ho preparato la frolla per l’imminente laboratorio di biscotti alla materna, fatto spesa con mia sorella che a breve andrà a vivere da sola e sono molto eccitata per lei, programmato cosa portare e servire alla festa dell’asilo, tutto studiato per portare materiale su queste pagine, una divertente forma di schiavitù per cui decido le ricette da eseguire in base a quello che voglio metter sul blog e non viceversa.

(altro…)

CONSIGLIA Crisp di fragole con semi di papavero