Istruzioni per l’uso: siti web e social per ristoratori ed altri operatori ” del food”, prima parte.

Ormai da anni, dal 2006, scrivo sul web di cibo, ricette, ristoranti e hotel: sono ben lontana dall’essere un’esperta o una professionista del settore ma sono sicuramente una cliente pignola e so cosa cerca un cliente quando arriva sul vostro sito web o sulla vostra pagina Facebook.

Ho deciso di buttar giù queste righe sul blog non per fare la maestrina dalla penna rossa ma per aiutare voi che mi leggete: che siate proprietari di un ristorante, di un locale, di un’azienda agricola che produce e vende, di una panetteria o di un negozio di specialità tutti avete bisogno di comunicare, assieme alle informazioni fondamentali, il vostro lavoro, la vostra passione, i motivi per cui il cliente dovrebbe scegliere proprio voi.

Partiamo dalle basi: le informazioni utili.

Sul vostro sito, sulla pagina Facebook, su Google nel box dedicato alla vostra attività dovete mettere giorni e orari di apertura, il numero di telefono, una mail.

Sul sito, che è la vetrina vera e propria del vostro lavoro, le info dovranno essere maggiori: avere almeno uno stralcio del menu (sempre aggiornato) è il minimo, avere una breve descrizione della vostra attività, della sua storia è apprezzabile ma se avete qualcosa in più non esitate a farlo presente!

Avete un occhio di riguardo per i bambini e siete dotati di seggioloni, fasciatoio nel bagno, menu dedicato (o anche semplicemente la possibilità di far uscire dalla cucina una pasta al sugo o al ragù anche se non sono due proposte del menu ufficiale), piccolo spazio per giocare?

Scrivetelo!

Avete una veranda o un giardino piacevolissimi nella bella stagione? O al contrario il locale è gradevolmente climatizzato? Avete un’area fumatori dedicata?

Scrivetelo!

Avete fra i vostri fornitori chi produce eccellenze, presidi Slow Food o che sono comunque degni di nota?

Scrivetelo!

Non vi invito a essere prolissi (come sto facendo io ora, mi ero ripromessa di tenerla corta ma l’argomento mi accalora) ma ad essere esaustivi.

Creare un sito web da zero oggi è alla portata di tutti grazie a siti specializzati che con pochi click ti impostano layout, pulsanti, scritte ma siete certi di avere le giuste competenze per farlo?

Siete certi di sapere tutto sulla fruibilità di un sito, i caratteri migliori da utilizzare, i colori, la dimensione e la pesantezza delle foto?

So che la tentazione di chiedere al cugino o all’amico “smanettone” perché vi faccia qualche pagina a tempo perso è forte ma, a meno che questo cugino/ amico non lo faccia di mestiere, rivolgervi a un professionista è una buona idea.

Vi sento già sollevare l’obiezione ” è un’idea costosa”; certo avrete un budget e non sarà illimitato ma così come scegliete ingredienti di qualità, così come scegliete con cura gli arredi, le stoviglie, il personale di sala, il personale di cucina e cercate come ogni buon imprenditore di tenere in piedi il miglior rapporto qualità prezzo così dovete scegliere la miglior opzione per curare la vostra immagine online.

Il fatto che voi non percepiate il sito web importante quanto lo sono le forchette o i macchinari che usate per le vostre produzioni non significa che non lo sia.

Tutto quello che scrivete deve essere supportato dalle immagini: le immagini sono il gancio che cattura l’attenzione, ad oggi brevissima di media, sul web.

Vi parlo delle fotografie e dei social nel secondo post relativo a questo argomento che trovate qui.

 

 

Comments

  1. Istruzioni per l'uso: siti web e social per ristoratori ed altri operatori - […] Qui potete leggere la prima parte del post. […]

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>