Loading...

Streghe delle sorelle Simili alla pizzaiola.

Print Recipe
Streghe delle sorelle Simili alla pizzaiola.
Porzioni
6
Porzioni
6
Istruzioni
  1. Mettete in una ciotola la farina, il lievito in polvere, l'acqua e lo strutto morbido. Impastate ( a mano o con la planetaria) e dopo qualche minuto aggiungete il sale.
  2. Impastate ancora fino ad avere un panetto liscio ed elastico. Lasciatelo lievitare fino al raddoppio ( con questa dose ci vorrà circa un'ora, se diminuite il lievito basta far lievitare più a lungo).
  3. Stendete con una macchinetta per la pasta o un mattarello una sfoglia grande da tagliare a rombi irregolari o, se preferite, staccate piccoli pezzi di impasto e stendeteli. L'importante è che la sfoglia sia sottile il più possibile, aiutatevi con poca farina se si dovesse appiccicare troppo.
  4. Ungete una placca da forno con olio d'oliva ( non usate carta forno per questa ricetta!), disponete distanziate le streghe, bucherellatele con una forchetta per non farle gonfiare e spennellatele con un po' di concentrato di pomodoro diluito con olio d'oliva; se serve aggiungete anche un pizzico di sale. Spolverate con l'origano secco e infornate
  5. Infornate a forno già caldo a 220°C per 8-10 minuti; controllate a vista perché si bruciano in un momento.

Bigilla maltese, crema spalmabile di fave.

Print Recipe
Bigilla maltese, crema spalmabile di fave.
Porzioni
6
Porzioni
6
Istruzioni
  1. Mettete in ammollo le fave per almeno 12 ore cambiando l'acqua fino a che rimane limpida. mettetele poi in una pentola con acqua, portate a bollore e cuocete 30 minuti. Nel caso fosse necessario spellate le fave.
  2. In una padella capiente scaldate l'olio con la cipolla tritata, aggiungete le fave e fate cuocere per circa un'ora aggiungendo man mano acqua quanto basta per non far attaccare o bruciare il tutto.
  3. Passate le fave al minipimer fino ad avere un composto più o meno liscio, secondo vostro gusto. Aggiungete le spezie e aggiustate di sale. Servite con pane tosato, grissini, verdure da pinzimonio.

Brodetto di pesce alla romagnola.

Print Recipe
Brodetto di pesce alla romagnola.
Istruzioni
  1. Mettete le cozze e le vongole a bagno in acqua fredda salata, lasciatele riposare per qualche ora.
  2. In una pentola bassa e larga ( se di coccio è la perfezione) scaldate l'olio e rosolateci l'aglio e la cipolla tritati finemente. Versate la seppia tagliata a pezzi e cuocete col coperchio per circa un quarto d'ora.
  3. Versate l'aceto, lasciate evaporare un paio di minuti, aggiungete la passata di pomodoro e portate a bollore per poi aggiungere prima lo scorfano e la coda di rospo, dopo una decina di minuti canocchie, scampi etc, tutto tranne cozze e vongole.
  4. Cuocete il tutto con coperchio per una quarantina di minuti aggiungendo un goccio d'acqua se si dovesse asciugare troppo.
  5. A fine cottura aggiungete le vongole e le cozze che avrete scolato e sciacquato, mescolatele al resto e coprite ancora, cuocendo fino a che non si aprono.
  6. Aggiungete prezzemolo a piacere, pepe o peperoncino e, solo se serve perché il pesce dona già una certa sapidità, sale. Rimescolate e servite con pane abbrustolito.

Padellata di radicchio e porri all’aceto balsamico.

Print Recipe
Padellata di radicchio e porri all'aceto balsamico.
Istruzioni
  1. Lavate porro e radicchio, pelate la cipolla. Affettate tutte le verdure più o meno finemente, secondo i vostri gusti.
  2. Scaldate l'olio in una padella, buttate le verdure, cuocete a fuoco medio aggiungendo qualche cucchiaio d'acqua e facendo attenzione a non far bruciare o seccare il tutto.
  3. Quando le verdure sono morbide salate e pepate, aggiungete poi l'aceto balsamico, alzate il fuoco e fatelo caramellare leggermente.
  4. Servite caldo o tiepido.

Crumble salato di spinaci.

Print Recipe
Crumble salato di spinaci.
Porzioni
4
Porzioni
4
Istruzioni
  1. Mettete gli spinaci in padella con olio, aglio, sale e pepe. Fate cuocere fino a che l'acqua contenuta nei surgelati non è completamente evaporata.
  2. In una ciotola mescolate il pangrattato con la feta e il Parmigiano fino ad avere un composto sabbioso fatto di briciole grosse e fini. Se serve aggiustate di sale e pepe e aggiungete un po' d'olio se vi sembra troppo secco.
  3. Mettete gli spinaci in una pirofila da forno in uno strato non troppo spesso. Copriteli con le briciole in modo uniforme. Infornate a 180°C fino a che il crumble non è ben dorato.
Recipe Notes

Naturalmente la ricetta è fattibile e anche migliore con gli spinaci freschi, il procedimento è pressoché lo stesso: vanno lavati molto bene e messi in padella fino a che non sono cotti e l'acqua è evaporata.

Ne serviranno circa 900 gr.

Gli spinaci possono anche essere ripassati in padella con burro e Parmigiano e poi coperti con il crumble per un contorno ancora più ricco.